Corten

Sempre più diffuso e utilizzato in giardino, il “corten” ha visto la sua nascita nei laboratori  della United States Steel Corporation nel 1933. E’ una lega di acciaio, rame, fosforo e cromo. Successivamente una diminuzione della percentuale di nichel e fosforo e una aggiunta di altri micro elementi lo hanno portato ai giorni nostri come acciaio adatto all’ambiente aperto perché è un materiale che si auto protegge dalle azioni elettro chimiche mediante la formazione di una “patina passivante”, cioè un film sottile di ossidi che impediscono il procedere verso l’interno della corrosione e della ruggine. Da tenere presente che la formazione di patina passivante avviene esclusivamente in presenza di alternanza tra umidità e asciugatura, nel caso di ristagni d’acqua il corten si comporta come un normale acciaio. Ma veniamo all’utilizzo in giardino del weathering steel

 

  1. Dopo la plastica o la resina, sta assumendo un ruolo di primo piano l’impiego del corten per fioriere fatte su misura, ma qualche brand ha anche iniziato una produzione seriale. Ottimo su balconi e terrazze per accompagnare ogni progettazione, anche la più ardita, soprattutto in ambiente moderno, anche se non delude in case più rustiche o perfino d’epoca.
  2. Contenimento del terreno: al posto dei buoni vecchi muretti a secco o meglio ancora per sostituire muretti in cemento armato, ecco un materiale durevole, relativamente facile da installare e perfettamente abbinabile ad ogni stile. Noi però ci limitiamo a contenimenti non troppo elevati.
  3. Porte e cancelli: fa un figurone, però attenzione a non esagerare. Se presente anche all’interno del giardino o nella facciata della casa, forse è meglio non aggiungerne altro.
  4. Scale: una scala in corten in giardino può risultare non solo funzionale e bella ma anche trasformarsi in una prima donna su cui interpretare tutto il resto. Insomma il corten spesso si fa notare, teniamone conto.
  5. Fontane: una parete in corten da cui sgorga una o più lame d’acqua è di grande effetto. L’esempio che riportiamo ne è una prova.
  6. Un patio, una terrazza, un marciapiede. Tutti luoghi dove un pavimento in questo acciaio non farà rimpiangere le piastrelle. Anzi ora sono disponibili in commercio anche le piastrelle che imitano il corten. Attenzione ai luoghi troppo soleggiati dove le temperature possono diventare proibitive.
  7. Per muri e gazebi. Discorso simile ai pavimenti, bello ma con attenzione all’esposizione.
  8. Braceri e barbecue. Forse uno degli utilizzi più azzeccati. Il colore e le varie tonalità che assume lo fanno perfetto per accompagnare i luoghi del fuoco.