Giardino d’inverno?

Ebbene sì…

Il giardino d’inverno, ideato con giusti accostamenti, con le sue cortecce, rami, bacche, fiori, infiorescenze e fogliami, ci regalerà delle emozioni indimenticabili.
Anche una piccola aiuola ci potrà stupire e affascinare nei mesi in cui, pigri dal freddo, tentiamo a stazionare davanti al televisore, al caminetto o sul divano dediti alla lettura.
Una tavolozza di colori e forme quasi infinita; come uno chef, che per ottenere piatti sublimi si affida alla curiosità, alla passione, alla ricerca e alla fantasia…anche qui valgono gli stessi criteri.
Parliamo ad esempio di cortecce e di rami
‘Mi fermerei ore e ore a “leggere” le venature, le increspature, le sfumature delle cortecce di molti alberi e arbusti a cui la natura ha donato un ulteriore fascino.’

Betulle ad esempio; piante eleganti, dal tronco luminoso, ce ne sono per tutti i gusti e per tutti i contrasti.
Betula nigra, Betula utilis, Betula alba, Betula papyrifera, Betula albosinensis, Betula ermanii… e molte altre.


E che dire dell’innumerevole scelta di Aceri da corteccia?
Acer davidii ‘Viper’ (o ‘Pelle di serpente’) inconfondibile per le sue striature, Acer griseum dalla corteccia sfaldata, Acer x conspicuum ‘Phoenix’ dalla colorazione rossa, al giallo dell’Acer palmatum ‘Bi-Hoo’.


E con i loro rami vigorosi e fiammanti, i Cornioli creano macchie di colori caldi che virano dal rosso all’arancio al giallo.
Cornus alba, Cornus sericea, Cornus sanguinea.

Collezione di Cornus – Royal Botanic Gardens, Kew, Londra

E come si possono dimenticare le innumerevoli varietà di Prunus? Con le loro cortecce traslucide, diventano elementi immancabili nei giardini d’inverno.
Prunus serrula, Prunus maackii, Prunus himalaica.


Parliamo di bacche
Numerose le piante che sfoggiano in inverno piccole drupe carnose, frutti colorati che abbelliscono i nostri giardini e diventano gustose leccornie per gli uccelli.
Malus floribunda-Melo da fiore, Callicarpa bodinierii-Callicarpa, Ilex aquifolium-Agrifolgio, Nandina domestica.


Possiamo parlare anche dei fiori
Tocchi di colore messi in risalto dalla luce flebile del sole d’inverno, illuminano i nostri giardini, si fanno spazio tra i tronchi delle piante spoglie, spuntano singolarmente o a macchie, emanano profumi. Piante dai fiori invernali e dai profumi intensi non possono mancare; e in un periodo dell’anno in cui gli impollinatori sono pochi, occorre far di tutto per attirarli. Ma è una piacevole emozione anche per l’occhio umano.
Hamamelis-Amamelide, Calycanthus praecox-Calicanto, Helleborus-Rosa di Natale, Erica-Erica.


Infiorescenze, eleganti ricordi…
La nostra mente, al solo vederli, ritorna indietro alla calda stagione; capolini oramai essiccati ci ricordano i profumi e i colori della primavera e dell’estate. Ma anche in inverno queste infiorescenze donano raffinatezza ai nostri angoli verdi.
Echinacea purpurea, Hydrangea-Ortensia, Sedum spectabilie, Aster.


Mosse dal vento, tocchi d’eleganza fogliare animano i nostri giardini invernali.
Le graminacee regalano cespugli densi e informali, belle d’estate e suggestive d’inverno sotto la brina, con le loro foglie color della terra e i fiori raggruppati in spighe che danzano con la brezza.
Miscanthus sinensis, Pennisetum alopecuroides, Calamagrostis acutiflora.

Queste sono solo alcune delle innumerevoli piante che si possono utilizzare per la creazione del ‘giardino d’inverno’. Uno spazio piccolo, medio o grande che, anche nella stagione fredda quando le temperature saranno rigide, vi saprà scaldare il cuore e l’anima.
Qualche buon consiglio, un po’ di fantasia e creerete anche voi il vostro angolo invernale in giardino.